Trascrizione NPR s Intervista a …

Trascrizione NPR s Intervista a ...

direttore della CIA John Brennan dice che ha "in assoluto il miglior lavoro del mondo."

Mary Louise KELLY: Vorrei iniziare con le notizie di questa settimana con informatica e la resa dei conti legale svolgersi tra Apple e l’FBI su questo iPhone San Bernardino. Nel caso di Apple essere costretto ad aiutare l’FBI a sbloccare questo telefono?

Direttore della CIA John Brennan: Beh, in questo caso particolare, si sta lavorando ora attraverso i tribunali. Ma dal punto di vista della responsabilità del governo per mantenere la sua sicurezza cittadini, penso che ci deve essere un dibattito molto sano e discussione su ciò che il governo dovrebbe essere in grado di fare e l’accesso quando si tratta di comunicazioni elettroniche.

Sai, per molti anni, penso che ci sia stato un principio abbastanza ben consolidata che il governo, quando si ha la base adeguata, o un ordine del tribunale, sarà in grado di avere accesso a informazioni che è importante per determinare il senso di colpa-innocenza , o ciò che deve essere fatto al fine di proteggere i cittadini.

Così, per esempio, quando penso a comunicazioni elettroniche, è una sorta di un ambiente unico. Ma allo stesso tempo, cosa direbbe la gente se una banca ha avuto un cassetta di sicurezza, o di una società di stoccaggio ha avuto un bidone di deposito, che gli individui potrebbero utilizzare e accedere e memorizzare le cose, ma il governo non sarebbe stato in grado di avere qualsiasi accesso a quegli ambienti? E così i criminali, i terroristi, qualunque sia, in grado di utilizzarlo.

KELLY: E ‘un sì, che si pensa di Apple dovrebbe essere costretto ad aiutare l’FBI in questo caso?

Brennan: Penso che l’FBI ha chiaramente una base legittima per cercare di capire che cosa è su un telefono che fa parte di un’indagine molto attivo; di nuovo, coerente con ciò che le loro responsabilità e le autorità sono. Così, ancora una volta, questo è stato elaborato attraverso i tribunali. Ma credo che le comunicazioni elettroniche, come altri mezzi di comunicazione, o mezzi di stoccaggio, dovrebbero avere l’opportunità per il governo, quando c’è una base legittima, per accedervi.

KELLY: Un argomento che è stato fatto contro questo punto di vista è che se Apple è costretto ad aprire – o di qualsiasi altra società di tecnologia, non stiamo parlando solo di Apple – se qualsiasi altra società di tecnologia è costretto ad aprire un telefono cellulare per l’applicazione della legge americana, ciò che è per evitare che la Cina, l’Iran, altri paesi dal chiedere la stessa cosa?

Brennan: Apple è una società statunitense. Apple sta fornendo un servizio ai cittadini. Essa opera negli Stati Uniti.

KELLY: Ma metà della loro base di clienti è – la metà della loro base di clienti è al di fuori degli Stati Uniti

Brennan: Beh, è ​​vero.

KELLY: Lotto di persone in Cina con un iPhone.

Brennan: E a seconda di dove si opera, che stanno andando a essere conformi con le leggi di quei paesi, oppure prendere decisioni di non fornire i loro servizi o prodotti in quei paesi. E quindi penso che gli Stati Uniti hanno una lunga tradizione di fare in modo che i diritti alla privacy e le libertà civili sono protetti, mentre allo stesso tempo, la sicurezza del popolo americano sono protetti.

Ed è qui che questo equilibrio è in arrivo in questo momento, in termini di come si fa che si applicano al dominio digitale, che è un nuovo ambiente per molti. E quindi penso che le nostre leggi o pratiche hanno bisogno di tenere il passo con i progressi tecnologici. Ma non credo, personalmente, che ci dovrebbe essere un luogo dove i terroristi o criminali, o chiunque sta cercando di violare la legge, avrebbero porto sicuro totale.

Quello che il governo sta chiedendo in questo momento è per le aziende se stessi per essere in grado di accedere alle informazioni che possono quindi fornire al governo. Così questi riferimenti per eseguire porte, penso che queste sono solo, sai, false dichiarazioni di ciò che è che il governo è interessato a.

KELLY: C’è qualcosa su questo ordine del tribunale che consente di mettere in pausa, mentre si pesa quella linea sottile tra la sicurezza e la privacy?

Brennan: Penso che il governo ha detto, e Jim Comey del FBI e altri hanno detto, in realtà alla ricerca di un modo per fare in modo che tale equilibrio tra privacy e le libertà civili, e le responsabilità del governo. Quindi, si sa, Jim e gli altri non sono chiedono una sorta di accesso all’ingrosso alle cose. Sta dicendo sotto le giuste condizioni, con le basi giuste, che queste aziende devono essere in grado di fornire, o di rispondere, agli ordini del tribunale legittimi. Questo è tutto ciò che stanno chiedendo.

KELLY: Subito dopo gli attentati di Parigi, si ha tenuto un discorso in cui è stato chiamato per la fine "strette di mano," la tua parola, sopra spionaggio governo. E molti tra il pubblico.

Brennan: Che non è – non ho detto, "strette di mano" oltre spionaggio governo. Non è quello che ho detto. Ho detto c’è stato un grande dibattito su quello che sta succedendo, e così un sacco di strette di mano su ciò che il ruolo e la responsabilità del governo dovrebbe essere in questo ambiente informatico. E ‘qualcosa che abbiamo davvero bisogno di essere in grado di venire a patti con.

Quindi non, si sa, il sostegno spionaggio governo. Quello che sto dicendo è che il ruolo del governo in questo ambiente digitale in questo momento, il 21 ° secolo, ha bisogno di essere meglio compresa, solo il modo vi è l’apprezzamento comune e il riconoscimento e il sostegno per la polizia per le strade della città, in termini di attività che si svolgono negli aeroporti e porti per mantenere il paese sicuro. Si tratta di domini diversi, sia che si tratti del settore marittimo, o il dominio dell’aviazione. E ora stiamo parlando del dominio cibernetico. Allora, qual è il ruolo che il governo?

E la gente non può dire che il governo non ha la responsabilità di fare in modo che il dominio è al sicuro e protetto, in modo che il paese stesso non sta per essere minacciata.

KELLY: Certo. C’è qualche specifica capacità ti manca che ti piacerebbe avere?

Brennan: Nell’ambiente informatico?

Brennan: I cambiamenti tecnologici stanno avvenendo ad una velocità deformato. Così abbiamo qui a CIA, abbiamo recentemente istituito un quinto direttorato per la prima volta in 50 anni, una nuova direzione, e questa è la direzione di innovazione digitale, in modo da poter comprendere tutte le opportunità e le sfide associate a tale ambiente digitale.

KELLY: Voglio fare in modo che io sia chiaro su che cosa esattamente si chiedevano in quel discorso che ti ha dato subito dopo gli attentati di Parigi, perché abbiamo sentito da un sacco di funzionari del governo su entrambi i lati dell’Atlantico, tra cui si, discutendo come le comunicazioni criptate forse impedito agenzie di spionaggio sia in Francia e negli Stati Uniti da fermare l’attacco. C’è qualche funzionalità specifica, che se avessi avuto, quegli attacchi avrebbero potuto essere contrastati?

Brennan: Beh, quello che penso io e gli altri stanno dicendo è che i terroristi hanno preso pieno vantaggio da queste innovazioni tecnologiche. Così sono stati in grado di andare a scuola e capire come possono comunicare, in modo sicuro, in zone e in modi che possono essere murato fuori dall’accesso governo.

KELLY: Può essere specifico?

Brennan: Beh, è ​​terroristi che stanno comunicando adesso con diversi tipi di, si sa, le applicazioni.

Applicazioni di messaggistica: KELLY?

Quindi, coloro che sostengono che il governo sta solo cercando di essere in grado di avere questa capacità di sorveglianza e di accedere alle informazioni, si sa, su tutta la linea, che è la cosa più lontana dalla verità. Il governo vuole adempiere alle proprie responsabilità in tale dominio, solo il modo in cui il governo deve assumersi le sue responsabilità nel dominio fisico. E le nostre leggi, le nostre varie pratiche di governo, hanno davvero non tenuto il passo con, il guadagno, i progressi tecnologici del 21 ° secolo.

Così, quando mi riferisco a "strette di mano," Sto parlando di persone che hanno da dire, "Ebbene, il governo non dovrebbe essere coinvolto in questo. Questo è un ambiente unico."

No non lo è. E ‘un ambiente che le persone interagiscono con, sia che si tratti di una comunicazione, interazione sociale, l’educazione-informazione, orientamento, la direzione, l’incitamento. Questo è l’ambiente in cui le persone stanno operando in questo momento. Quindi il ruolo del governo deve essere capito.

KELLY: E quando si dice che il governo ha bisogno di tenere il passo con questo ambiente, che sono sicuro, penso che poche persone sarebbero d’accordo con, credo che la mia domanda – voglio fare in modo che ti sto dando spazio a rispondere – è, c’è qualcosa di specifico che si vorrebbe essere in grado di farlo in questo momento, a causa di certe leggi che sono state messe in atto, non si può fare?

Brennan: vorrei che il governo di avere la possibilità di accedere alle informazioni che è in questi vari dispositivi elettronici che possono essere utilizzati per promuovere le loro indagini, che si tratti di colpevolezza o l’innocenza di individui. Questo non solo per trovare i colpevoli è; è anche quello di fornire informazioni su chi è innocente.

Quindi voglio che il governo sia in grado di adempiere alle proprie responsabilità, che si tratti di un avvocato difensore, o di un procuratore distrettuale, o l’FBI, o della CIA, o altri, per essere in grado di operare in linea con le loro autorità, in linea con la legge, coerente con ciò che le norme sociali sono per quanto riguarda il ruolo del governo e della responsabilità lì. Questo ha la politica, giuridica, tecnica, e altre implicazioni.

Ma solo per dire no al governo, "No, non sta andando ad avere accesso a questo ambiente," Credo che sia molto miope, e anche io penso che non tiene conto delle gravissime minacce che questo paese deve affrontare nel modo in cui i criminali, i terroristi, proliferatori, gli altri, possono usufruire di questo tipo di atteggiamento.

KELLY: E in questo momento, ci si sente come se si viene detto non in alcune aree che si sta cercando di portare avanti?

Brennan: Credo che questo è ciò che sta accadendo proprio ora in questo – in questo paese e in tutto il mondo; cercando di determinare esattamente che cosa è che il giusto equilibrio, permettendo al governo di adempiere le proprie responsabilità, mentre allo stesso tempo, aderendo ai nostri principi di privacy e le libertà civili.

Noi non vogliamo dare a coloro up. Questo è ciò che questo paese è stato costruito. Questo è uno dei principi fondamentali degli Stati Uniti. Quindi non vogliamo rinunciare a questo. Quello che vogliamo fare, però, è che l’equilibrio con la responsabilità del governo di mantenere i suoi cittadini al sicuro.

KELLY: Resta con il terrorismo; qual è lo stato di ISIS?

BRENNAN: Stato di ISIS è che esso è stato spinto indietro in una serie di aree all’interno dell’Iraq, così come in Siria. È qui che si è sviluppata nel corso degli ultimi anni. Ha perso, direi, tra il 10 e il 20 per cento del suo territorio all’interno di quelle aree, come le varie forze hanno lavorato per spingere indietro.

Ma anche è cresciuto in molti paesi al di fuori del teatro tra Iraq e Siria. Così vediamo Libia, Nigeria, e posti come lo Yemen, e anche la diffusione in Asia meridionale e Sud-Est asiatico. Così ISIS è ancora molto perseguendo una strategia di espansione globale. E ‘perseguire una strategia di violenza. Ha condotto alcune, attacchi orribili orribili, così come atti indicibili di violenza contro gli individui.

Quindi è molto un problema globale. Devo dire che nella mia esperienza, non vi è una maggiore attenzione globale subito a ISIS che c’era da al-Qaeda dopo il 9/11, perché penso che la gente sentiva come quelli di al Qaeda è stato molto concentrato sugli Stati Uniti e l’Occidente, mentre ISIS ha una gamma molto più ampia di obiettivi. Ha un aspetto molto forte anti-sciita al suo motore di terrore.

Inoltre sta andando in aree in cui al-Qaeda mai avventurato. Quindi penso che è visto come più di una minaccia, non solo per gli individui, ma anche allo sviluppo economico e commerciale, e altri tipi di interessi a livello globale. Così, quando le persone vengono a visitare me, i miei colleghi, che vogliono parlare di quello che possiamo fare insieme.

Così vedo uno sforzo globale molto più avanzata in questo momento per cercare di spingere la schiena contro ISIS; prima di tutto, perché è molto più grande rispetto al-Qaida mai stato.

KELLY: molto più grande di quello di al-Qaeda sia mai stato. E quando si dice che si sente come se ci fosse più attenzione globale, questo è ciò che si sta vedendo tra, ad esempio, i vostri omologhi e altre agenzie di intelligence di tutto il mondo?

Brennan: Sì, perché ISIS ha trovato la sua strada in varie crepe e sembra in paesi che sono sottoposti a sfide politiche ed economiche, non governati. Quindi, anche se non si sta parlando, ancora una volta, l’Egitto, o in Afghanistan, o in Pakistan o Indonesia, si vede ISIS individui di reclutamento, e il supporto guadagnando. E così le agenzie di intelligence di sicurezza che con cui lavoriamo sono veramente alla ricerca di informazioni, nonché la formazione, e le capacità che possono usare contro questa organizzazione.

KELLY: per lei personalmente, che tu fossi qui al CIA nei giorni dopo gli attacchi di 9/11, e trattati con al-Qaeda, si sente che questa preoccupazione che ISIS pone, forse una minaccia più grande è giustificato?

Brennan: E ‘un tipo molto diverso di minaccia. ISIS è più di un fenomeno. Al-Qaeda è stato un piuttosto strutturata, organizzazione gerarchica che era molto disciplinare, sotto molti aspetti, per quanto concentrandosi su grandi attacchi, ancora una volta, contro l’Occidente, la realizzazione di attacchi contro le nostre ambasciate e altre aree.

KELLY: Sono interessato – appena parlato lì su ISIS nel tempo presente, al-Qaeda al passato.

Brennan: Beh, mi stava parlando di al-Qaeda in seguito 9/11. Al-Qaeda è ancora una organizzazione molto capace. E ‘molto più piccolo, è stato castrato in molte zone. Ma ha ancora una discreta quantità di capacità quando si guarda a Yemen, al-Qaeda nella penisola arabica. Al-Qaeda esiste ancora all’interno della Siria, Jabhat al-Nusra. E poi ci sono al-Qaeda core nella zona tra Pakistan ed Afghanistan.

Quindi è ancora un’organizzazione letale. Si è contenuta in molti aspetti. È stato insanguinato e danneggiato. Ma è ancora là fuori.

Libia, aerei da guerra degli Stati Uniti la scorsa settimana ha colpito un campo di ISIS tra Tripoli e il confine con la Tunisia. Hanno avuto il loro uomo, Noureddine Chouchane?

Brennan: Beh, penso che i risultati di tale evento sono ancora in corso di valutazione. Ma penso che sottolinea solo che gli Stati Uniti, e dai nostri partner e alleati, saranno agire quando riteniamo che sia necessario. Abbiamo visto, in particolare in quella parte del mondo, il massacro sulle spiagge della Tunisia, e come ISIS e alcune delle altre organizzazioni in quella zona, in realtà solo cercare di uccidere il maggior numero possibile di persone.

Così le azioni che gli Stati Uniti prende, questi sono basati su molto buona intelligenza, e sono progettati per eliminare la minaccia per la vita e l’incolumità fisica.

KELLY: La Casa Bianca è venuto fuori il record di ieri e ha confermato gli scioperi, e ha confermato che l’obiettivo era. Come si lavora con e cercare di individuare, hai lo ottiene, capisco le persone che hanno visto il video del Pentagono dicono che gli edifici sono stati completamente distrutti, il che rende improbabile che si vuole ottenere la prova del DNA. Quindi, cosa succede ora?

Brennan: Beh, ancora una volta, quello che fai, è che si tenta di raccogliere informazioni supplementari, e scoprire che cosa si può su chi era lì. Lo sai che erano terroristi, e vuole cercare di identificare gli individui. Così, ancora una volta, questo è ancora nelle fasi iniziali, in termini di valutazione della esattamente che potrebbero essere stati uccisi nel corso di tale sciopero.

KELLY: Guardando il video per il martirio forse?

Brennan: Beh, penso che alcune delle persone che erano lì non si rendono conto che potrebbero diventare un martire così rapidamente.

KELLY: Hai qualcosa è possibile condividere in termini di – in termini di alcuna conferma su questo?

Brennan: No. Come ho detto, è ancora molto presto. E penso che quello che cerchiamo di fare è di essere molto attenti in termini di qualsiasi tipo di dichiarazioni su quali sono stati i risultati di tali azioni.

KELLY: Lasciami fare uno o due in più sul terrorismo, e poi voglio girare a Iran e Siria, tutte le cose divertenti. Se hai catturato il leader di ISIS, Abu Bakr al-Baghdadi, domani, dove sarebbe andato? Dove si fa a mettere lui?

Brennan: Beh, penso che se dovesse essere catturato, come suggerisce il suo nome, al-Baghdadi, è un iracheno. Lavoriamo a stretto contatto con il governo iracheno e dei servizi di informazione di sicurezza. E a seconda di dove è stato catturato, penso che tutto ciò che prevalgono sistemi legali erano lì in quel momento, si sarebbe rivolto in quel modo. Così molti di questi individui sono messi in sistema giudiziario, o il sistema penale del paese in cui vengono catturati. Sì.

KELLY: Zawahiri, sarebbe andato in – beh, mi dici dove si crede di essere?

Brennan: Beh, ancora una volta, a seconda se dovesse essere catturato, a seconda di dove è stato catturato, le condizioni, le circostanze, che hanno fatto la cattura, penso che avrebbe determinato il corso di come sarebbe stato gestito, come si sarebbe interrogato, come sarebbe stato perseguito, come sarebbe stato solo gestito.

KELLY: La CIA sarebbe agio con ciò che viene fatto sotto – ipoteticamente dicendo – governo pakistano?

Brennan: CIA sarebbe molto confortevole, con tuttavia questo viene gestita, coerente con le autorità legali, e ancora una volta, le circostanze dell’arresto o la cattura.

KELLY: credo che porta a una questione più ampia, che è per gli ufficiali della CIA che operano nel settore in questo momento, dato tutto quello che è venuto prima, waterboarding, una maggiore interrogatori, torture, qualunque cosa si voglia chiamare, ci sono chiare le linee guida legali ora ciò che può e non può essere fatto se si cattura e detenere qualcuno e vuole interrogarli?

Brennan: Beh, sì. Prima di tutto, il presidente Obama ha firmato ordini esecutivi poco dopo il suo arrivo in ufficio che in fondo vietare la CIA di avere un programma di detenzioni-interrogatori. Il programma della CIA aveva già stato chiuso prima di allora, ma c’è un ordine esecutivo che dice che la CIA non può farlo.

E così lavoriamo con i nostri partner in tutto il mondo. Forniamo loro intelligenza e cavi. E a volte noi li aiuterà in termini di capacità di debriefing individui, e di acquisire importanti informazioni di intelligence. Ma CIA non ha l’autorità in questo momento per un programma di detenzione-interrogatori.

KELLY: Quando ho chiesto che cosa sarebbe successo, dove sarebbe Baghdadi andare se lui catturato, hai detto, bene, "Se fosse stato catturato," e voglio dare un seguito a questo, perché sembra come se noi stiamo vedendo un minor numero di sospetti terroristi di essere arrestato e interrogato, più nel mirino e uccisi. Ciò che è perso da un punto di vista dell’intelligenza quando ciò accade?

Brennan: Beh, mi avrebbe forse sfidare la premessa. Ci sono un sacco di terroristi che vengono uccisi sui campi di battaglia di Siria e Iraq, così come altre aree, Yemen. Ma anche, ci sono un sacco di persone che sono stati catturati, arrestati, sono stati arrestati, sono stati interrogato. Un sacco di volte, alcune di queste cose non fanno i titoli dei giornali come un colpirà.

Ma penso che ci sia uno sforzo per cercare di catturare il maggior numero di persone possibile, a causa della intelligenza di prendere che si ottiene, anche se non è dai resoconti di un individuo, o il materiale, i media elettronici, qualunque sia, che l’individuo potrebbe avere su di loro, al momento, in modo da poter sorta di sbloccare alcuni di quei segreti che hanno.

KELLY: Quindi la strategia in atto, in un mondo ideale, si sarebbe ancora preferiscono catturare, interrogare.

KELLY. qualcuno, anche se è incredibilmente complicato dove si mettono loro adesso, e come li si interroga?

Brennan: Vedi, io non credo che sia incredibilmente complicato. Credo che a volte ci sono sfide, di nuovo, a seconda delle circostanze. Ma di solito, lavoriamo di concerto con i nostri partner in tutto il mondo: le forze dell’ordine, le agenzie di intelligence di sicurezza. E ancora, a seconda di dove sono catturati, arrestati, determinerà come vanno.

Ma abbiamo sempre cercare nuove opportunità di catturare gli individui, di arrestarli. C’è una determinazione fatta ogni volta che il governo degli Stati Uniti decide di condurre un’azione diretta contro gli individui, che non ci sia la possibilità di catturarli. E che il calcolo tiene conto di quali sono i rischi potrebbero essere alle forze che sarebbero stati utilizzati per catturare. Ma, come ben sapete, l’esercito degli Stati Uniti è impegnata in alcune attività spettacolari in termini di acquisizione di individui, e di essere in grado di portarli a un ambiente in cui essi possono essere ragguagliati.

KELLY: C’è stato uno sforzo fatto per catturare questo tunisino, Noureddine Chouchane?

Brennan: C’è sempre il calcolo per determinare se sia o non può essere fatto in modo sicuro, in modo sicuro, tenendo conto di quali sono i rischi. Quando una determinazione è fatta che non è fattibile per condurre un certo tipo di attività del genere, qual è l’opzione successiva? E se la sensazione è che gli individui costituiscono un grave rischio per i civili o per persone nella zona, poi altre opzioni ad azione diretta vengono perseguiti.

KELLY: Stiamo parlando con il direttore della CIA John Brennan presso la sede della CIA a Langley, in Virginia.

Lasciate che vi rivolgo in Iran. L’anno scorso, subito dopo l’accordo nucleare è stato raggiunto, si tenne un discorso fino ad Harvard. E ha espresso fiducia che CIA sarebbe in grado di rilevare nuova attività segrete. Lei ha detto, e io ti sto citando, "Siamo andati a scuola a infrastrutture nucleari dell’Iran." Come mai?

Brennan: Penso che in questi ultimi anni, come l’attenzione in realtà focalizzata sulle attività nucleari dell’Iran, CIA stava adempiendo le sue responsabilità per quanto riguarda la raccolta di informazioni e di valutazioni e analisi. E attraverso il corso degli ultimi dieci anni o giù di lì abbiamo imparato molto su vari mezzi e modi che l’Iran, così come altri stati che sono interessati a proliferare, perseguono tali obiettivi in ​​termini di materiali acquisizione, esperienza, qual è il tipo di le capacità di cui abbiamo bisogno per portare avanti il ​​programma.

E così, come risultato della JCPOA [comune piano d’azione globale], vi è un regime molto completa, e anche invadente ispezione dell’AIEA.

KELLY: JCPOA è il nome tecnico dell’accordo nucleare iraniano, e si sta facendo riferimento agli ispettori nucleari internazionali.

KELLY: Sei sicuro che se l’Iran tradisce l’accordo nucleare, Stati Uniti intelligenza saprà?

Brennan: sono fiducioso che la CIA, insieme ai nostri partner di intelligence, sia qui negli Stati Uniti e all’estero, stanno andando a fare tutto il possibile per catturare l’Iran se decide di imbrogliare.

KELLY: Siria; Il presidente Bashar al-Assad aggrappato al potere, per quanto tempo potrebbe egli continuerà attaccamento? Qual è la vostra valutazione?

Brennan: Beh, chiaramente, dal momento che i russi sono venuti in in un senso importante, in termini di fornire appoggio militare, penso che si sente più sicuro che lui sarà in grado di sopportare. Penso che sia abbastanza chiaro che Bashar al-Assad restare al potere è uno dei motivi per cui il conflitto in Siria continua ad uccidere così tante persone, e prendere un tributo così distruttiva in quel paese. Questo è il motivo per cui un sacco di combattenti stranieri sono andati in Siria, e si sono uniti ISIL, e di altre organizzazioni.

Ma è chiaro che i tipi di cose che Bashar al-Assad ha fatto contro il suo popolo, in termini di attacchi chimici armi, così come atti solo indicibili di violenza, nella mia mente, e nelle menti di molti, Possano altri, e questo governo, che ha perso la sua ammissibilità, la sua legittimità, a governare la Siria, e di essere parte del futuro di Siria. Quindi la prima è in grado di partire il potere, credo che la prima che andremo a ottenere su un percorso stabile in avanti, in termini di portare la pace e l’ordine, e la stabilità in Siria.

KELLY: Suona come se si pensa la sua mano si rafforza ora da dove era sei mesi fa a causa del coinvolgimento russo.

Brennan: Beh, chiaramente, credo che l’impegno russo ha permesso le sue forze per sopportare l’opposizione che ha cercato di portarlo verso il basso. Ma credo che la sua partenza è inevitabile. E io credo che la prima se ne va, meglio il popolo siriano stanno per essere, il meglio della regione sarà, e prima che andremo a essere in grado di portare questa violenza al termine.

Brennan: Non ho intenzione di parlare di tutto ciò che la CIA potrebbe fare in quella zona. Ma il governo degli Stati Uniti ha reso molto chiaro che sostiene l’opposizione, l’opposizione moderata all’interno della Siria. Dipartimento di Stato e altri forniscono assistenza a quegli individui. E stiamo cercando di fare, come un governo, è quello di assicurarsi che le persone che stanno cercando di rivendicare la loro libertà, la loro libertà, la loro sicurezza e la sicurezza, stanno per essere parte di questo processo va avanti, in termini di politica processo, che porterà un governo di Damasco che sta per essere rappresentativo del popolo siriano, e fare in modo che le legittime preoccupazioni e le lamentele di un sacco di elementi dell’opposizione stanno per essere affrontate.

KELLY: Mike Rogers, il deputato repubblicano che, fino allo scorso anno, ha presieduto il Comitato Servizi Segreti della Camera, ha detto che la pipeline di forniture che stava per opposizione siriana era così debole che è guidato alcuni potenziali alleati degli Stati Uniti tra le braccia di islamisti. È lui che non va?

Brennan: Beh, ci sono un sacco di vari mezzi di sostegno per l’opposizione. E dato che l’opposizione è un mosaico di moderati, così come estremisti, nonché terroristi, è necessario fare in modo che qualsiasi tipo di supporto che viene dall’esterno, sia dagli Stati Uniti o in altri paesi, sta per sostenere gli elementi moderati all’interno dell’opposizione, e non gli estremisti e terroristi.

Così è difficile per un certo numero di quei sostenitori esterni per assicurarsi che siete in grado di morire di fame i terroristi, ma allo stesso tempo, sostenere i moderati.

KELLY: come un buon finestra non CIA ha in quello che sta succedendo in Siria? E mi chiedo, perché come hai appena accennato, è come una situazione straordinariamente complessa. Non hai intenzione di dirmi ciò che la CIA può o non può essere facendo lì, ma è anche chiaro chi esattamente si sarebbe intervenire per sostenere a questo punto?

Brennan: Beh, questo conflitto, purtroppo, è stato infuria ormai da cinque anni all’interno della Siria. E nel corso degli ultimi cinque anni, la CIA ha cercato di adempiere alle proprie responsabilità in termini di ottenere una foto di quello che sta succedendo all’interno del paese, in varie parti della Siria. Non abbiamo un’ambasciata lì, ma questo non significa che la CIA non è in grado di perseguire le proprie responsabilità di raccolta di intelligence straniera. Lavoriamo in molti, molti modi diversi, e stiamo aumentando la nostra capacità di ottenere informazioni e l’accesso in Siria.

KELLY: Come stai aumentarlo?

Brennan: Beh, come risultato di ciò che è accaduto negli ultimi cinque anni, penso che quello che cerchiamo di fare è di avere un qualche tipo di aumento cumulato nelle nostre capacità, in termini di accesso a quel paese attraverso vari mezzi, se che si tratti di partner, o quelli che lavoriamo con e sostegno.

KELLY: Russia. Quando si guarda al presidente Putin, che cosa è la vostra valutazione del suo – non è un problema. Sto facendo una pausa mentre il regista viene consegnato un biglietto. Sei bravo?

Brennan: Sto bene.

KELLY: Uno o due sulla Russia. Presidente Putin, quando lo guardi, qual è la sua valutazione di ciò che le sue ambizioni sono? Che cosa sta facendo?

Brennan: Beh, penso che sia qualcuno che sta cercando di promuovere gli interessi della Russia sulla scena mondiale. Credo che crede che la Russia è una superpotenza, e ha bisogno di avere l’influenza, non solo nel vicino estero, che coinvolge le aree che confinano con la Russia, ma ben al di là di esso.

Così vediamo le azioni molto aggressive che ha preso in Ucraina, perché vede quella zona come quasi un gioco a somma zero con l’Occidente. E penso che lui era preoccupato che modo l’Ucraina era appoggiato. E chiaramente era appoggiato verso ovest. Ecco perché ha preso le azioni che ha fatto. Credo che egli ha scoperto che lui è un po ‘di imbarazzo ora all’interno dell’Ucraina, in termini di realizzare i suoi obiettivi.

Ora in Siria, ha avuto una relazione con il – La Russia ha avuto un rapporto con il governo di Damasco per gli ultimi 50 anni, ha investito un sacco di soldi, e un sacco di sostegno militare. E così quello che sta facendo all’interno della Siria sta cercando di tutelare i propri interessi con uno stato cliente.

E così Putin è molto assertivo, molto aggressivo. Egli persegue un’agenda di Mosca in una varietà di mezzi. Lo fa con la sua intelligenza e dei servizi di sicurezza quando si vuole nascondere le sue mani, ma anche, lo sta facendo piuttosto apertamente in questo momento, ovviamente, con l’introduzione di migliaia di militari russi e armamenti sofisticati all’interno della Siria.

KELLY: Hai parlato di che hai avuto una serie di telefonate con il proprio omologo russo, parlando di come far progredire la cooperazione. E in particolare, hai detto che stai cooperando su ISIS. Stai cooperare in Siria con i russi, con intelligenza russo?

Brennan: Beh, in questo momento, non vi è in corso negoziati attivi in ​​termini di se o non ci può essere una cessazione delle ostilità in Siria. E così non c’è un impegno attivo tra gli Stati Uniti e la Russia in molti canali diversi.

Siamo molto preoccupati. Russia preoccupata per la crescita di ISIS, e che cosa è che potremmo essere in grado di fare insieme. Ci sono parecchie migliaia di cittadini russi che hanno fatto la loro strada in Siria e Iraq per sostenere queste forze del terrorismo. Abbiamo lavorato a stretto contatto con i russi nel corso degli anni in cui hanno avuto le Olimpiadi a Sochi. Abbiamo lavorato a stretto contatto con loro per cercare di prevenire gli attacchi terroristici, e con grande successo.

E così ho visto che la nostra collaborazione antiterrorismo ha bisogno non solo di resistere, ma anche crescere ed essere migliorato in futuro, perché ci troviamo di fronte sfide molto simili. Ora, è molto spiacevole che Mosca e Putin continuano a sostenere Bashar al-Assad. Credo che sarebbe sbloccare il futuro della pace in Siria se sono in grado di lavorare con noi e gli altri a trovare un modo per avere una nuova leadership a Damasco.

KELLY: Sono solo curioso come quelle conversazioni si sviluppano attraverso i canali di intelligence quando si sta lavorando per entrambi i presidenti che sono basi molto diverse finali giochi in Siria.

Brennan: Ecco perché ho detto che ci sono gli sforzi antiterrorismo comuni che sono in corso, le preoccupazioni comuni su questi gruppi terroristici. Ecco, questo è un fatto, lo scambio informativo. Che cosa è che possiamo fare insieme? Se riusciamo ad ottenere informazioni sulle minacce ai cittadini o diplomatici russi, condivideremo con i russi. E lo fanno lo stesso con noi.

Ma allo stesso tempo, come fai notare, vi sono significative differenze politiche che possono gelo che lo scambio che avviene, anche in canali di intelligence.

KELLY: Lascia che ti rivolgo, come iniziamo a vento la nostra strada verso il traguardo qui, verso un paio di big-picture, domande missione-of-the-agenzia. Il presidente Obama ha segnalato che una delle sue ambizioni rimanenti sta tornando la CIA alle sue radici tradizionali – di spionaggio, furto di segreti – invertire questa tendenza che abbiamo visto nei confronti di una forza paramilitare.

Brennan: Non rubare i segreti. Tutto ciò che facciamo è coerente con la legge degli Stati Uniti. Scopriamo, scopriamo, riveliamo, otteniamo, noi sollecitiamo, sollecitiamo. Tutto questo.

KELLY: Qual è la vostra opinione su restituzione del CIA verso la sua tradizionale.

Brennan: E ‘interessante quando si dice "tornando CIA alle sue radici tradizionali," perché le radici della CIA sono radicati nel Office of Strategic Services, l’OSS. Durante la seconda guerra mondiale, che faceva parte dei militari, organizzazione paramilitare, ha fatto un sacco di cose nella raccolta di quei segreti.

Abbiamo diverse missioni, ovviamente; azioni segrete quando il presidente autorizza, che è dove l’aspetto paramilitari entra in gioco. C’è la raccolta di intelligence straniera. Ci sono tutti i tipi di analisi. C’è controspionaggio. C’è lavorare con i nostri partner di collegamento per essere in grado di costruire le loro capacità, così come la loro professionalità.

Così un sacco di volte, queste missioni si rafforzano a vicenda, si completano a vicenda. E così date le minacce che questo paese ha affrontato, negli ultimi 15 anni, dal terrorismo, penso che ci sia una preoccupazione comprensibile che forse siamo concentrati troppo su quella zona, dal punto di vista della lotta contro il terrorismo.

Ma posso dirvi che la CIA sta adempiendo alle proprie responsabilità sulla raccolta di intelligence e cercando di capire il mondo in tutte le sue varie forme. Ma le sfide sono molte, le risorse sono limitate. Ma è per questo che siamo qui a CIA stanno cercando di fare in modo che siamo in grado di costruire la capacità e la capacità, essere un’organizzazione molto agile, così possiamo affrontare quelle missioni.

KELLY: Ma vuoi d’accordo che la linea di demarcazione tra ciò che tradizionalmente la CIA ha fatto e speciali-ops militare, che tale linea è offuscata dal 9/11?

Brennan: Penso che ci sia stato un maggiore richiamo per la CIA per soddisfare alcune missioni che hanno una dimensione paramilitari ad esso. Quindi hai ragione. Entro le prime due settimane dopo il 9/11, gli stivali della CIA che erano a terra prima in Afghanistan, è stato CIA del sangue che è stato versato prima in Afghanistan, perché CIA viene spesso chiesto di fare cose che altre organizzazioni potrebbero non essere in grado di fare forse il più velocemente, o come di soppiatto come siamo.

E così dato che i terroristi si nascondono negli angoli lontani del mondo, la CIA è spesso un colpetto sulla spalla e gli viene detto di uscire e compiere la sua missione di mantenere i suoi colleghi americani di sicurezza. E quando riceviamo le direttive debitamente autorizzati dal presidente che sono legittime, e che sono coerenti con le nostre autorità, siamo qui a CIA sarà salutare e adempiremo queste responsabilità.

KELLY: Come qualcuno con un track record di 35 anni nella business intelligence, hai probabilmente, con un nuovo presidente che arriva da una parte o dall’altra, nel gennaio del 2017, cosa vorresti fare con l’ultimo – il rimanendo poco meno di un anno che hai qui?

Brennan: Beh, io non so quando me ne andrò CIA. Ci sono tre persone che determinano tale; il presidente, che si tratti di questo o quello successivo, io e mia moglie, che è stato il mio partner per gli ultimi 37 anni. Si ottiene un voto in questo, e credo che voteranno.

BRENNAN: Sì. E così ho assolutamente il miglior lavoro del mondo. Io lavoro con alcune persone incredibili, più dedicati, persone di talento che abbia mai avuto l’opportunità di lavorare con. Lavorare su questioni di grande importanza per questo paese che amo, e che stiamo cercando di fare del nostro meglio per mantenere questo paese sicuro.

Così farò in modo che questa agenzia è in grado di essere molto agile per affrontare tutta la serie di sfide che abbiamo di fronte; non solo il terrorismo, ma la proliferazione, l’instabilità, un sacco di altri fattori che sono in realtà avendo un’influenza sul statunitensi interessi di sicurezza nazionale. Voglio fare in modo che questa agenzia è in grado di operare nel 21 ° secolo; è per questo che la nuova direzione di innovazione digitale. Voglio fare in modo l’agenzia è in grado di capire come questo ambiente influenza la nostra missione.

Voglio fare in modo il nostro popolo sono addestrati bene in modo che possano andare a angoli lontani del mondo. Abbiamo bisogno di essere più di spedizione, nella mia mente, a causa della instabilità in tutto il mondo. Attraverso il resto di quest’anno.

KELLY: Significato fuori nel mondo, non qui a Langley?

Brennan: Beh, quello che voglio dire è che un sacco di volte, le nostre strutture diplomatiche fornire, si sa, le opportunità per noi avere una presenza. Dobbiamo fare in modo che CIA compie le sue responsabilità, a prescindere dal tipo di presenza diplomatica potrebbe essere nel paese.

Brennan: Penso di avere un contratto quotidiano con il presidente. Io servo a suo piacimento, si spera non il suo dispiacere. Ma come ho detto, questo è il lavoro più bello del mondo. Non avrò mai un altro lavoro come questo. Non riuscivo a pensare a qualcosa che avrebbe top questo. Quindi questa è la chiave di volta della mia carriera professionale. E così, come ho detto, tre persone si prendere questa decisione insieme, e penso che uno di loro avrà la possibilità di porre il veto mia continuare, o di decidere che devo rimanere.

KELLY: Abbiamo appena trascorso un lungo periodo di tempo a parlare di terrorismo, l’Iran, la Siria, questioni nucleari. C’è qualche aspetto del vostro lavoro che è divertente?

E mi impegno con loro, parlo con loro circa la tradizione che stanno viene chiesto di sostenere, l’eredità delle stelle sul muro, e gli individui che quelle stelle rappresento, che ha dato loro ultima misura piena di devozione a questo paese . Ma anche, mi impegno con loro in domande e risposte.

KELLY: Mi permetta di rivolgerle una domanda relativa, che è questo: Stavamo parlando scrivo thriller di spionaggio quando non sto intervistando le persone come te. E quindi sono sempre in cerca di un buon colpo di scena. E io sono curioso, è atterrato qui nel 1980. Lei deve aver visto alcune cose folli. Qual è la migliore storia di spionaggio è possibile condividere, qualcosa che ti è successo?

Brennan: Beh, ho avuto la possibilità di servire all’estero un paio di volte.

KELLY: Eri capo della stazione a Riyadh.

Brennan. in diverse capacità. E ho avuto l’opportunità di essere in incontri con i capi di governo, capi di stato, re e regine, e primi ministri, e altri, e solo per essere parte della storia. E mi sento – mi pizzico me un sacco.

Brennan: Ancora, assolutamente. Così, quando ho accolto il capo del FSB russo [Servizio di Sicurezza Federale], Alexander Bortnikov, per la CIA l’anno scorso. E ho camminato con lui tutta la lobby, in tutta la nostra famigerata CIA tenuta lì. E ‘stato piuttosto surreale, che il capo del FSB e il capo della CIA stavano camminando insieme.

Penso che dimostra che, nonostante le differenze politiche e le differenze politiche che potremmo avere, ci sono alcune cose che legano insieme i professionisti di intelligence, i professionisti della sicurezza. Quindi non vi è solo tante cose. Uno dei rimpianti che ho è che non posso condividere con voi alcune delle grandi storie, i successi. Ma quando esco all’estero, e vado a luoghi, come in Afghanistan, in Iraq, qualunque cosa, in grado di soddisfare le persone che sono in prima linea reali che stanno assumendo i rischi, perché è la cosa giusta da fare, a me, che è solo così energizzante.

E so che gli americani potranno essere solo così orgoglioso di donne e uomini che provengono da 50 Stati e territori che stanno cercando di mantenere questo paese sicuro. Quindi è una meravigliosa, meravigliosa esperienza per me avere l’opportunità di servire la società in CIA una seconda volta. Così sto cercando di restituire a questa grande organizzazione quello che ho derivato durante la mia prima 25 anni di carriera qui.

KELLY: Prima di lasciarti andare, solo un’ultima cosa che voglio chiederti, ed è la vostra scrivania. La prima volta che ho intervistato era nel 2004. Lei è stato, al momento, in esecuzione quello che è evoluto in Nazionale Antiterrorismo Center. E lei mi ha mostrato sotto la scrivania, e si aveva una mezza dozzina di dischi rigidi in fila. Uno era database dell’FBI, database di CIA, NSA, DOD, perché non parlano tra loro.

Quindi, se si, cercando di coordinare gli sforzi antiterrorismo del paese, volevo vedere cosa le ultime informazioni era su qualcuno che l’intelligenza è stato il monitoraggio, ad esempio in Libia, si doveva passare tra tutti questi dischi rigidi. Cosa ti sembra sotto la scrivania di oggi?

Brennan: Non ho così tanti dischi rigidi a tutti. Il National Counterterrorism Center è un amalgama di diverse organizzazioni. Così ha le reti e l’accesso a tutte queste diverse organizzazioni. La comunità di intelligence ha percorso una lunga, lunga strada negli ultimi dieci anni. E Jim Clapper, direttore della National Intelligence, merita un sacco di credito, cercando di fare in modo che le diverse organizzazioni sono in grado di interagire e interoperare in modo trasparente, il più rapidamente possibile.

E così un sacco di regolazioni sono state fatte su alcune delle caratteristiche tecnologiche che ognuno di noi abbiamo, in modo che siamo meglio coordinato e orchestrato in termini di I.T. ambiente che operiamo all’interno. Stiamo ancora andare avanti. L’ambiente cloud ci ha dato anche nuove opzioni e opportunità.

Quindi penso che questo sta per continuare ad essere un processo iterativo, come andiamo avanti. Dobbiamo essere in grado di muoversi elettroni alla velocità della luce. Dobbiamo essere in grado di avere loro correlare il più rapidamente possibile, e per ottenere l’accesso. Siamo, per molti aspetti, travolto con i dati. Abbiamo bisogno di organizzarlo. Dobbiamo essere in grado di accedere in modo che lo rende digeribile a noi. Così abbiamo fatto molta strada da quando per la prima volta me, Mary Louise visitato, oltre un decennio fa.

KELLY: Così ho avuto modo di chiedere, come molti dischi rigidi sotto la scrivania, oggi? O è tutto in the cloud? Come funziona?

Brennan: Beh, è ​​una sorta di combinazione dei due. Ho ancora alcuni dischi rigidi nel mio ufficio, ma sono state consolidate, e stanno operando molto, molto bene.

KELLY: Sono contento di sentirlo. Direttore Brennan, grazie.

Brennan: Grazie mille, Mary Louise.

Brennan: Grazie.

Related posts

  • Top 22 domande di intervista estetista …

    2) Che gli attributi estetista dovrebbe avere in esso? Un estetista dovrebbe essere in grado di lavorare one-to-one con i clienti forniscono informazioni al cliente circa la cura della pelle del braccio mano stabilità dito …

  • Perché abbiamo obbedire, perché farlo lo chiamano una mela Adams.

    Se qualche ragazzo casuale ordinato di sottomettersi alla sua volontà – o altro – la maggior parte di noi, almeno considerarlo assalto. Molti di noi cercare di sfuggire – o difenderci. Pochissimi tranquillamente sarebbe …

  • Ciò che è ossiuri negli esseri umani

    Ho imparato dell’omeopatia in India. Il mio agente era anche un medico che ha fatto tutto per i rimedi tra cui la connessione. Io, fino ad oggi 35 anni dopo, ancora scuoto la testa a come possono volte rimedi avere …

  • Il tutto tondo Mama La pelle …

    Dal momento che la stagione calda e umida estate è alle porte, parliamo di qualcosa che molti di noi probabilmente lottare con di tanto in tanto. lievito infezioni della pelle. I nomi ufficiali includono Intertrigo o …

  • Il Coniglio Poster Child – per …

    -Poster da RabbitWise, Inc. una organizzazione di difesa coniglio. Fabbrica di allevamento e mangiato la carne Secondo la Humane Society degli Stati Uniti (HSUS), circa 2 milioni di conigli sono allevati e …

  • Uomini comprensione relazioni …

    Get The Inside Scoop sulla comprensione Men In Relationsips, Che gli uomini hanno bisogno di donne e uomini Che cosa desidera da una delle donne! Nel corso degli anni, hai avuto molte esperienze (positive e negative), con il tentativo di …